PER ALTRE 

IMMAGINI 

(CLICCA QUI)

 

 

 

CANI DA GUARDIA: I MIEI RIPRODUTTORI

TURKMEN ; CANE DA GUARDIA MASCHIO

1° LIVELLO ROSSO 

GUARDA IL VIDEO 

ATTILA ; CANE DA GUARDIA MASCHIO 

1° LIVELLO ROSSO 

GUARDA IL VIDEO 

 

 

 

HAMMER ;CANE DA GUARDIA MASCHIO

1° LIVELLO ROSSO

GUARDA IL VIDEO

TAJIK ; CANE DA GUARDIA MASCHIO 

1° LIVELLO ROSSO

GUARDA IL VIDEO 

DRAGON; CANE DA GUARDIA MASCHIO 

GIOVANE PROMESSA

TIGER ; CANE DA GUARDIA MASCHIO 

1° LIVELLO ROSSO

GUARDA IL VIDEO

 

 

SPARTAK ; CANE DA GUARDIA MASCHIO 

1° LIVELLO ROSSO 

GUARDA IL VIDEO  

 

NUR ; CANE DA GUARDIA MASCHIO 

1° LIVELLO ROSSO 

GUARDA IL VIDEO 

SHOGUN ; CANE DA GUARDIA MASCHIO 

1° LIVELLO ROSSO 

GUARDA IL VIDEO 

HAKAL ; CANE DA GUARDIA MASCHIO 

1° LIVELLO ROSSO 

GUARDA IL VIDEO 

HANNIBAL ; CANE DA GUARDIA Maschio

1° LIVELLO ROSSO

GUARDA IL VIDEO 

 

LE MIE FATTRICI

 

ATENA ; CANE DA GUARDIA FEMMINA 

1° LIVELLO ROSSO 

GUARDA IL VIDEO

 

ZAIRA : CANE DA GUARDIA FEMMINA 

1° LIVELLO ROSSO

GUARDA IL VIDEO

IZA ; CANE DA GUARDIA FEMMINA

1° LIVELLO ROSSO 

GUARDA IL VIDEO 

NANUK : CANE DA GUARDIA FEMMINA  

1° LIVELLO ROSSO 

GUARDA IL VIDEO 

 

YENA : CANE DA GUARDIA FEMMINA 

1° LIVELLO ROSSO 

GUARDA IL VIDEO

 

AMBRA ; CANE DA GUARDIA FEMMINA 

1° LIVELLO ROSSO  

GUARDA IL VIDEO

 

 

LINCE ; CANE DA GUARDIA FEMMINA 

  1° LIVELLO ROSSO  

GUARDA IL VIDEO

AURA ; CANE DA GUARDIA FEMMINA

1° LIVELLO ROSSO 

GUARDA IL VIDEO 

 

KARA-KELE ; CANE DA GUARDIA FEMMINA 

1° LIVELLO ROSSO 

GUARDA IL VIDEO 

ULTIMI ARTICOLI!

imageimageimageimageimageimageimageimageimageimageimageimageimageimageimage

 

IL CANE... unico colpevole di tanta ignoranza...errori che a volte lasciano il segno. Lamentarsi dopo che ciò accade, purtroppo non serve a nulla, considerarsi amanti degli animali e trattarli da umani.

Perché NON bisogna umanizzarli...
Quando si consiglia di impostare delle regole di vita corrette con il proprio cane, la più importante che si dice ,è proprio quella di non umanizzarlo, di non trattarlo come un bambino, un figlio, eccetera.
Perché non bisogna umanizzare il cane?
Perché trattandolo come un essere umano si rischia di non soddisfare i suoi bisogni fondamentali, di non tenere conto della sua vera natura e di non rispettarlo, credendo di fare il suo bene.
Ne vogliamo parlare agganciandoci ad alcune immagini di seguito mostrate. 

Imparate a fare attenzione a quelle che sono le sue vere esigenze, che partono dai bisogni fondamentali di salute, spazio, movimento e socialità. Questo è il modo di apprezzare veramente la natura dell'animale 

ATTENZIONE, però, che il cane non vada trattato come un essere umano, non vuol dire assolutamente che lo dobbiamo considerare inferiore!
E’ un errore in cui cadono tanti proprietari. Anzi, crediamo che quasi tutti gli errori che rovinano le relazioni tra cani e umani derivino proprio da questo: considerare il cane inferiore.
In realtà, il nostro cane è semplicemente un essere vivente diverso da noi, non inferiore.
Sembra banale, ma questa distinzione può farci entrare finalmente nella giusta mentalità.
Solamente quando ci accorgiamo che il nostro cane è un membro della famiglia, che ha solamente esigenze diverse dalle nostre proprio perché non è umano, riusciamo a capirlo e a rispettarlo.
Se invece lo consideriamo un essere inferiore, allora si aprono le porte a qualsiasi mostruosità, perché considerarlo inferiore vuol dire prendere le distanze da lui e da quello che prova.
Pensiamoci un attimo; se il vostro/a partner non vuole fare quello che gli dite ,lo prendete forse a giornalate? Gli date uno schiaffo, gli urlate in faccia?
Se stiamo passeggiando e un nostro amico si ferma a guardare qualcosa, lo tiriamo via con uno strattone?
Se siamo davvero amici, probabilmente gli parliamo, comunichiamo, e nella lingua che capisce gli proponiamo quello che vogliamo fare.
Ecco, con il cane è la stessa cosa: è un amico, solo che è diverso da noi.
Considerare il cane inferiore è un errore che tanti di voi fanno, perché è più facile pensarla così, si fa meno fatica.
Ma sia chiaro , non si scopre la vita fantastica che ci può regalare una relazione armoniosa e rispettosa con il nostro cane. Ovviamente esisto un sacco di rimedi per insegnare al cane, ciò che pretendete da lui... Non voglio discriminare nessuno, ma chi vi aiuta, non sempre lo fa a scopo di bene nei confronti dell'animale stesso. Le immagini illustrate, sicuramente sono molto pesanti, ma non sono foto ritocchi , sono fatti realmente accaduti, e chi ne ha pagato le conseguenze ???

veniamo agli errori di tipo alimentare:

considerare un cane un essere umano e volerlo nutrire di avanzi:
Ripeto in continuazione che l’intestino del cane non è strutturato per digerire i nostri cibi, se continuate a darglieli, non vi lamentate poi delle continue diarree, pancreatiti, diabete o tutte le altre malattie che una scorretta alimentazione può causare;
dare cibo dalla tavola ai cani, 
dare da mangiare il cibo con le mani, perché, poverino, non gli piace e non vuole mangiare. Chiamasi viziare il cane, non educarlo. Se volete passare il resto della vostra vita in questo modo, liberissimi di farlo, solo poi non lamentatevi.
Lasciare cibo ad libitum: ricordate che siete voi a gestire la fonte di cibo, voi a decidere come, quando e cosa il cane deve mangiare, non deve essere lui a decidere come alimentarsi. Ne va del vostro ruolo di capo branco
dare snack fuori pasto: se il cane fa capricci e non vuole le sue crocchette, se qualcuno preso dalla pietà gli dà qualche snack fuori pasto, beh, tutto questo non educa il cane, ma gli insegna solo che se fa un po’ di capricci ottiene poi ciò che vuole. Non capisco come alcuni proprietari possano pensare che dare pancetta/scarti di cucina etc. al proprio cane possa fargli bene, non fa bene alle persone, figuriamoci ai cani (mai dare cibi di bassa qualità perché costano di meno...risulta che il cane nasce carnivoro, vedi apparato masticatorio). Oltre ad essere qualitativamente inferiori, in media si scopre che essendo pieni di cereali, per soddisfare i bisogni nutrizionali del cane devi dargliene una porzione enorme, il che vuol dire che il sacco ti finisce in 15 giorni e devi comprarne un altro.
I cambi di alimentazione devono poi essere graduali per abituare l’intestino del cane al nuovo cibo, altrimenti aspettatevi a breve vomito e diarrea.
Saltellare continuamente da un cibo all’altro convinti che il cane si annoi a mangiare sempre le stesse crocchette/carne: 
Di nuovo in questo caso stiamo attribuendo al cane pensieri umani. Se il cane si stufa di mangiare lo stesso cibo ve lo fa capire, smette di punto in bianco di mangiarlo. Ma finché lo mangia e lo digerisce bene, perché mai dovete cercarvi guai cominciando a saltellare da una marca all’altra? Ovvio che in breve tempo comincia ad avere vomito o diarrea
se il cane è allergico ad un determinato cibo, non somministrateglielo più. Poi non vi lamentate se avete il cane allergico al manzo, ma poverino vi faceva pena, gli avete dato un pezzettino di filetto e lui per un mese si gratta e si riempie di lesioni cutanee.